I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali e dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i. L’Ente dichiara che il bene oggetto di erogazioni liberali è di interesse culturale ai sensi degli artt. 10, 12 e 13 del D.L.gs. 22 gennaio 2004, n.42 e s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio)

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

La Casanatense nasce dalla volontà del cardinale Girolamo Casanate (1620- 1700), che dispose il lascito, ai domenicani di S. Maria sopra Minerva di Roma, della sua biblioteca di 20.000 volumi e rendite per creare e incrementare una biblioteca pubblica, da intitolare a suo nome.

Progettata da A. M. Borioni, la Casanatense aprì al pubblico il 3/11/1701, ma nella forma odierna giunse nel 1725. Una sala di vaste dimensioni, austera ed elegante, con doppio ordine di scaffali, scandito ancora oggi da cartigli con indicazioni delle diverse scienze e discipline. La Casanatense divenne una delle più importanti biblioteche; in essa erano rappresentati tutti i rami del sapere. Nel 1884, dopo una lunga causa, la Casanatense passò allo Stato.

Oggi essa svolge funzione di biblioteca di conservazione e di ricerca in ambito di studi storico-religiosi e filosofici, di storia della Chiesa, della scienza, della musica e del teatro, (particolarmente sec. XVII e XVIII), di grafica, di codicologia e di storia del libro: circa 400.000 unità di cui circa 7.000 manoscritti, 2.200 incunaboli, prime edizioni e placchette, circa 13.000 cinquecentine, oltre 70.000 editti e bandi pontifici, 1.850 testate di periodici (dal XVII al XX secolo) di cui 150 correnti, circa 30.000 incisioni sciolte e disegni.

Dal 1990 il corrente, ma anche cinquecentine, molti manoscritti e stampati sono catalogati in SBN e i cataloghi antichi digitalizzati nella Biblioteca Digitale Italiana; molte opere sono accessibili online negli Scaffali Digitali della Biblioteca, che partecipa anche a Google Books con la digitalizzazione di 10.000 libri antichi.


I servizi: riproduzioni, informazioni bibliografiche, prestito locale e interbibliotecario nazionale e per mostre, visite guidate, percorsi didattici per scuole e istituti culturali, svolgimento stage e tirocini.

Intensa attività si svolge principalmente nel Salone: mostre bibliografiche, convegni, concerti, manifestazioni culturali diverse, eventi privati.

Informazioni sullo stato della conservazione

La Biblioteca è in buono stato di conservazione e completamente funzionante in tutte le sue parti.

In quanto edificio storico ha bisogno ovviamente di continui lavori di manutenzione strutturale (salone monumentale, coperture, intonaci, pavimentazione, servizi igienici, ecc); ma anche l' aggiornamento delle apparecchiature informatiche (personale e utenza) e della dotazione tecnologica per svolgere le attività promozionali nel Salone monumentale (impianto di audiodiffusione, di videoproiezione, rete wifi) è un impegno economico tanto necessario quanto oneroso per l'Istituto.

La copertura di tali spese dovrebbe essere assicurata dal bilancio ordinario, ma nulla osta che possa essere anche oggetto di erogazione liberale mirata.

Naturalmente prevenzione, tutela e restauro dei beni librari sono settori strategici per la Biblioteca: l'attività di spolveratura dei magazzini (compreso il Salone monumentale), per esempio, fondamentale per la buona conservazione dei libri, siccome è molto onerosa, viene eseguita il minimo indispensabile. Anch'essa potrebbe essere oggetto di erogazione liberale mirata. Una buona manutenzione dei magazzini riduce il deterioramento dei libri e di conseguenza la necessità di restauro.

Per informazioni: b-casa@beniculturali.it

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

Può entrare in Biblioteca chiunque abbia compiuto 16 anni, munito di un documento di riconoscimento valido e in corso, in base al quale viene rilasciata una tessera di accesso, dalla durata di un anno, rinnovabile.

Con la tessera si effettua l'ingresso in biblioteca, con certi requisiti si accede al servizio prestito e alla consultazione dei manoscritti e rari.

La biblioteca è aperta al pubblico nei seguenti giorni e orari:

Lunedì, mercoledì e giovedì: dalle ore 8,30 alle ore 19,00.

Distribuzione:

  • materiale librario ordinario e raro: ore 8,30-15,00.

Consultazione:

  • materiale ordinario: ore 8.30-18,50;
  • materiale raro e di pregio: ore 8,30-18,30

Martedì e Venerdì: dalle ore 8,30 alle ore 15,00.

Distribuzione:

  • materiale librario ordinario e raro: ore 8.30-14.00;

Restituzione del materiale raro:

  • entro le ore 14.30.

Sabato: per il momento la biblioteca rimarrà chiusa al pubblico.

Durante i mesi estivi la biblioteca osserva un orario stabilito di anno in anno e nei giorni 24 e 31 dicembre [salvo diverse disposizioni] è aperta dalle ore 8.30 alle ore 13.30. La chiusura annuale ai sensi dell'art. 28 D.P.R. 417/1995 si effettua di norma nella 3a e 4a settimana di agosto; durante questo periodo sono funzionanti i servizi di informazione e di prestito dalle ore 11.00 alle 12.00 e si ha la possibilità di consultare i cataloghi. Orari e modalità di distribuzione sul sito della Biblioteca sempre aggiornato.

Il Salone monumentale è aperto e visitabile secondo i seguenti orari:

- lunedì - venerdì ore 11.30-13.00

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 1.098,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Libro d’ore, manoscritto in pergamena del XV secolo, in scrittura gotica, preziosamente decorato in oro con miniature a piena pagina e iniziali istoriate. (collocazione Ms. 1471) --------> Stato di conservazione: Cucitura allentata, su alcune miniature caduta di frammenti di pellicola pittorica e perdita d’inchiostro sul supporto scrittorio. Coperta moderna in pelle decorata a secco molto danneggiata con perdita di cuffia superiore e dorso completamente staccato dal piatto anteriore --------> Interventi di restauro: Restauro invasivo con smontaggio, nuova cucitura e indorsatura; fissaggio della pellicola pittorica e dell’inchiostro. Nuova coperta in pergamena.

Allo stato attuale all'erogazione liberale si aggiungono euro 171 di finanziamento pubblico


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 1.952,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Nicolaus Copernicus, De revolutionibus orbium coelestium, libri VI. Basileae, ex Officina Henricpetrina, 1566. - L’opera, in cui Copernico sostiene la teoria eliocentrica, fu “sospesa” dalla Congregazione dell’Indice in attesa della correzione dei brani incriminati. Contiene la trascrizione manoscritta del “Monitum ad Nicolai Copernici lectore...” con l'indicazione dei brani da correggere nel "De rivolutionibus...". (collocazione II.XII.65). ------------> Stato di conservazione: Cucitura allentata, imbrunimento delle carte, foxing diffuso e gore di umidità. Tagli e lacune alle prime pagine, al colophon e alle carte di guardia anteriori e posteriori. Taglio provocato dai segni di censura a c. iiij v ------------> Interventi di restauro: Restauro invasivo con smontaggio, nuova cucitura e nuova indorsatura, reintegrazione lacune, sutura tagli e strappi, parziale velatura sui tagli determinati dai segni censori e deacidificazione. Restauro della coperta in pergamena.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 732,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Diego de Zuniga, Didaci a Stunica salmanticensis eremitae augustiniani In Iob Commentaria. Quibus triplex eius editio. Romae, Apud Franciscum Zannettum 1591. - Seconda edizione dei Commentaria al libro di Giobbe dell’agostiniano spagnolo Diego de Zuniga, in cui si afferma che la teoria eliocentrica non è contraria alle Sacre Scritture; sul brano condannato dalla Congregazione dell’Indice sono nettissimi i segni di censura della Sacra Congregazione. (collocazione KK.VII.32) ------------> Stato di conservazione: Cucitura allentata, imbrunimento delle carte e foxing diffuso; a p. 141 sono presenti tagli e lacune da ossidazione d’ inchiostro usato per i segni censori. La coperta è costituita da una carta manoscritta in pergamena riutilizzata. ------------> Interventi di restauro: Restauro invasivo con smontaggio, nuova cucitura e indorsatura, velatura completa di due carte. Nuova coperta in pergamena con recupero a parte della vecchia coperta.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 427,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

1) Elenchus librorum omnium tum in Tridentino, Clementinoq. Indice. Romae, Ex Typographia Camerae Apostolicae, 1632. 2) Index Librorum Prohibitorum…Romae, Apud Impressores Cam. 1596. 3) Librorum post Indicem Clementis VIII prohibitorum. Decreta omnia hactenus edita. Romae, Ex Typographia Rever. Cam. Apost., 1624. - Elenco delle condanne censorie emanate fino al 1632. (collocazione n. XIV. 35) ------------> Stato di conservazione: Cucitura allentata, distacco della coperta dal resto della legatura, lacuna alle p. 527-8. ------------> Interventi di restauro: Restauro invasivo con smontaggio, nuova cucitura e nuova indorsatura, reintegrazione lacuna. Restauro e rincoraggio della coperta in pergamena.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 890,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Si tratta della prima edizione delle Tabulae Rudolphinae, un'opera costituita da un catalogo astronomico e da diverse tavole planetarie, pubblicata da Giovanni Keplero nel 1627, così intitolate in onore dell'Imperatore Rodolfo II. Esse contengono le posizioni per 1006 stelle misurate da Tycho Brahe, e per oltre 400 stelle da Tolomeo e Johann Bayer, con istruzioni e tavole per localizzare i pianeti del sistema solare. Lo scopo delle tavole rudolfine è essenzialmente quello di fornire uno strumento accurato per costruire oroscopi, incluse molte tavole di funzioni logaritmiche e antilogaritmiche, nonché esempi istruttivi per calcolare le posizioni planetarie. Condizioni attuali: Il volume si presenta con le prime carte slegate, una forte acidità sul frontespizio e nelle carte immediatamente successive. Poiché la cucitura si presenta in buono stato di conservazione non si ritiene necessario un restauro totale, ma un intervento mirato sulle prime carte e il ripristino generale delle funzione del libro, con particolare riferimento alla legatura. Interventi di restauro: Documentazione fotografica a campione, dei danni che presentano i documenti e dei vari interventi di restauro. Spolveratura con pennellesse a seta morbida. Controllo della numerazione e numerazione a matita delle carte che ne sono prive. Pulitura a secco con gomma wishab. Lavaggio per immersione in acqua tiepida deionizzata. Deacidificazione per immersione in soluzione acquosa di idrossido di calcio per le carte che ne necessitino. Ricollatura dei fogli mediante spennellatura in superficie con adesivi idonei. Ove necessario reintegrazione delle lacune, chiusura di tagli e lacerazioni, rinforzo dei margini e della piega centrale dei bifogli, velature parziali o totali, con velo giapponese e Tylose MH 300p al 4% in soluzione acquosa. Spianamento delle carte. Ricomposizione dei fascicoli e del blocco delle carte slegate. Preparazione di nuove carte di guardia o recupero delle vecchie se possibile.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 8.500,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Il fondo è costituito da 108 opere, per lo più volumi a stampa ed estratti di periodici pubblicati tra la seconda metà del sec. XIX e la seconda metà del sec. XX. La maggior parte sono opere di argomento musicale, alcune con dediche manoscritte di personaggi illustri. Stato di conservazione Circa 80 volumi presentano uno stato di conservazione precario con danni da usura, coperte staccate, cuciture allentate, carte con strappi, tagli e lacune. La tipologia dei danni riscontrati ci costringe a escluderne molti dalla consultazione. Interventi previsti: Sono previsti urgenti interventi di restauro sia di tipo invasivo che non con smontaggio e nuova cucitura o con rinforzo della stessa, per molti è necessaria una nuova coperta o una nuova legatura e interventi sulle carte per suturare tagli e strappi o reintegrare le lacune.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 10.000,00 €

 slide
 slide
 slide
 slide
 slide

DESCRIZIONE INTERVENTO

Per i 500 anni dall'affissione delle 95 tesi di Lutero sulla porta della chiesa del Castello di Wittemberg, la Casanatense, partner e sede del Convegno internazionale "Luther in Italy" organizzato dall'Istituto Storico Germanico di Roma, ha allestito nel salone monumentale un'importante a mostra bibliografica dal titolo "Lutero. La Riforma dalle 95 tesi al Concilio di Trento." Questa occasione ha evidenziato la necessità di restauro di molti dei libri esposti, alcuni dei quali sono di grande importanza nell'ambito della tematica luterana in Italia. Questo progetto di sostegno viene dunque indirizzato sul patrimonio librario utilizzato per allestire la Mostra in occasione dell' importante ricorrenza luterana e vedrà gli eventuali fondi raccolti, destinati via via al restauro delle opere in essa esposte, secondo una priorità determinata dall'urgenza degli interventi più necessari.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA CHIUSA


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Fine Lavori

COSTO COMPLESSIVO 1.098,00 €

 slide

DESCRIZIONE INTERVENTO

Sallustio, Coniuratione Catilinae e De Bello Jugurthino. - Manoscritto membranaceo del XIII secolo, in scrittura gotica, con iniziali ornate in rosso. Palinsesto. (collocazione Ms. 568) ------------> Stato di conservazione: Cucitura allentata con alcuni fascicoli semistaccati e una carta (c. 21) completamente staccata; irrigidimento e imbrunimento diffuso della pergamena, soprattutto alle prime carte che presentano segni di bruciatura. Lacune e tagli lungo i margini delle prime carte, piccoli tagli si evidenziano al margine esterno della maggior parte delle carte. ------------> Interventi di restauro: Restauro invasivo con smontaggio, nuova cucitura e indorsatura; deacidificazione delle carte, sutura tagli, reintegrazione lacune. Restauro della coperta in pergamena.


NOTE Intervento archiviato


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Fine Lavori

COSTO COMPLESSIVO 732,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Michele Serveto, Dialogorum de Trinitate libri duo, 1532 e De Trinitatis erroribus libri septem, 1531. - Edizioni rarissime che contengono la contestazione del dogma della Trinità, con annotazioni degli inquisitori e le tre croci, contrassegno di massima pericolosità (collocazione Rari 425). ------------> Stato di conservazione: Cucitura allentata, distacco del piatto anteriore della coperta ------------> Interventi di restauro: Restauro invasivo con smontaggio, nuova cucitura e nuova indorsatura, restauro della coperta con riancoraggio del piatto anteriore


NOTE Intervento archiviato