I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali e dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i. L’Ente dichiara che il bene oggetto di erogazioni liberali è di interesse culturale ai sensi degli artt. 10, 12 e 13 del D.L.gs. 22 gennaio 2004, n.42 e s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio)

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

TAVOLA DIPINTA con tecnica tempera su tavola, risalente a fine secolo XIV, dimensioni cm 170 x cm 114, già in precededenza oggetto di interventi di conservazione,collocata al secondo piano della Pinacoteca.

INTERVENTI  PREVISTI: Preconsolidamento della pellicola pittorica nelle zone più compromesse da eseguire con microiniezioni di adatta resina acrilica (del tipo Primal AC33) opportunamente diluita in percentuale secondo i casi. Depolverizzazione dell’intera superficie da eseguire con pennellessa a setola morbida e con l’ausilio dell’aspirapolvere. Consolidamento definitivo della parte pittorica sempre con microiniezioni di Primal AC33 diluito in percentuale e con l’ausilio della carta velina e colletta appositamente preparata per quelle zone più compromesse. Consolidamento del supporto ligneo da effettuare con iniezioni di resina acrilica (Paraloid B72) diluita in percentuale. La stuccatura delle parti da reintegrare, sarà eseguita con mestica composta da gesso da doratori, colla di coniglio e polvere di legno, successiva rasatura e livellatura della stessa e preparazione materica. L’integrazione pittorica sarà eseguita in fase preparatoria con colori fini ad acquerello, integrando le lacune a tono e comunque sempre seguendo le indicazioni impartite dalla Direzione dei Lavori, e successivamente dopo verniciatura eseguita a pennello l’integrazione pittorica sarà perfezionata con colori a vernice. Infine l’opera sarà protetta da una mano di vernicetta (Blanc Matt della Lefranc) data per nebulizzazione. Tutte la fasi lavorative saranno documentate con riprese fotografiche in formato digitale e stampa a colore formato 13x18 e trasferimento su CD,

Infine verrà stesa una relazione tecnica sugli interventi eseguiti.

Per il restauro di cui sopra si ritiene necessaria

la cifra a corpo di                                                                                 €        3.450,00

IVA 10%                                          sommano                                   €          345,00 

Importo complessivo inclusa IVA e trasporto                                   €       3.795,00

 

 

 

Informazioni sullo stato della conservazione

Il quadro presenta una grossa sconnessione lunga quasi tutta la giuntura delle tavole in prossimità della testa della Madonna. La superficie presenta piccoli sollevamenti di pellicola pittorica con diverse abrasioni.

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

IL QUADRO RESTAURATO VERRA ESPOSTO NELLA CIVICA PINACOTECA "FRANCESCO PODESTI" DI ANCONA (Vicolo Foschi, 3) recentemente riaperta al pubblico E SARA' VISIBILE AL PUBBLICO NEI CONSUETI ORARI DI APERTURA DEL MUSEO.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 3.795,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Intervento di restauro conservativo della tavola "Dormitio Virginis" di fine XIV secolo di Olivuccio Di Ciccarello (misure: cm 170x114), presente nella Civica Pinacoteca "Francesco Podesti" di Ancona recentemente riaperta alla pubblica fruizione. L'opera presneta una grossa sconnessione lunga quasi tutta la giuntura delle tavole in prossimità della testa della Vergine Maria e la superficie presenta piccoli sollevamenti di pellicola con diverse abrasioni.