I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.
L’Ente dichiara che il bene oggetto di erogazioni liberali è di interesse culturale ai sensi dell’art. 10 del D.Lgs. 22 gennaio 2004 N.42 e s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio).

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

Il Parco Comunale Villa Widemann (17.267 mq.) realizzato con la Villa nel 1940, ed acquisito dal Comune nel 1979, faceva parte delle proprietà di Vittorio Widemann, titolare dell’omonimo cotonificio locale, chiuso nel 1977. Oggi è un significativo esempio di parco cittadino di tipologia anglosassone largamente fruibile per la sua collocazione al centro del paese e collegato a due interessanti sentieri lungo il Chisone.La natura del parco è artefatta, ed è stata studiata fino all’ultimo dettaglio rispetto alla scelta delle essenze vegetali e della composizione floristica. L’attrattiva floristica specifica del parco Widemann è costituita dalle piante arboree e arbustive: limitandoci alle sole specie legnose, sono presenti oltre trenta famiglie botaniche ed oltre venti specie di sempreverdi. Elevato è il numero delle conifere, suddivise in  quattro famiglie. Per la sua estensione non è possibile parlare di fauna tipica del parco, tuttavia in esso nidificano numerosi uccelli (merli, cince, passeri, cardellini, lucherini, verdoni, codirossi, fringuelli, picchi, civette e gufi) e sono altresì presenti parecchi micromammiferi. Il Comune ha la sua sede nella Villa padronale all’interno del parco, che è  sottoutilizzato dai cittadini, pur essendo posto nel centro del paese: l’Amministrazione intende perciò farlo  diventare una risorsa capace di portare indotto per il paese valorizzando questa importante traccia del passato, della famiglia Widemann che ha segnato una pagina peculiare nella storia del paese e la sua crescita dal punto di vista urbanistico. La Biblioteca può diventare un punto di riferimento per organizzare viste guidate al suo interno, letture all’aria aperta inerenti la flora, la fauna,  ed anche far visitare il Museo dello Ski e la Sala Widemann, ubicati all’interno del Palazzo Comunale.

Informazioni sullo stato della conservazione

Attualmente alcune parti botaniche del complesso sono però in stato di degrado, per cui è necessario provvedere con urgenza utilizzando le stesse specie conformi alla pianta originaria. Si prevede quindi una riqualificazione generale: è necessario sostituire alcune piante ed arbusti che sono in stato di deterioramento, ed inoltre lungo i sentieri occorre sostituire le parti grafiche in alluminio di alcuni pannelli con le stesse tipologie originarie. Sarebbe anche importante installare un gazebo in ferro battuto che si adatti alla tipologia anglosassone della Villa e del parco, per poter allestire esposizioni di libri o eventi  musicali abbinati all’editoria, durante le varie manifestazioni annuali.

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

Il Parco Comunale è aperto tutti i giorni dell'anno, nei seguenti orari:

periodo estivo: dalle ore 7.30 alle ore 21.00

periodo invernale: dalle ore 08.00 alle ore 19.00

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 7.743,80 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Sostituzione piante ed arbusti in stato di deterioramento; sostituzione parti grafiche in alluminio di alcuni pannelli con tipologie identiche alle originarie; installazione gazebo in ferro battuto adatto alla tipologia del Parco per allestimento esposizioni di libri o eventi musicali abbinati all'editoria durante le varie manifestazioni