I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.

Attività principali dell'istituzione

Premessa

La storia dell'Istituto musicale "Niccolò Paganini", oggi Conservatorio Statale di Musica/Istituto di Alta Formazione Musicale, inizia più di 187 anni fa. L'Istituto nel 2017 festeggerà il cinquantesimo anno della sua statizzazione. Il Paganini, afferente al M.I.U.R., svolge attività formative e correlate iniziative di produzione (concerti da camera e sinfonici, opere) e di ricerca. Da anni l'Istituto persegue una politica tesa al potenziamento della Biblioteca pubblica annessa. Purtroppo in questi ultimi anni la crisi che si è abbattuta anche nel settore AFAM cui appartiene l’Istituto ha sensibilmente ridotto tali possibilità di potenziamento.

Progetto Biblioteca Aperta

Il Conservatorio Paganini possiede una Biblioteca storica ricchissima di fondi musicali, mss. e a stampa, migliaia dei quali assolutamente degni di divenire oggetto di un progetto di digitalizzazione e pubblicazione sul WEB come risorsa gratuita ad alta definizione, alla pari con altre importanti collezioni musicali oggi disponibili sul grande portale Internet Culturale.

Il Progetto si pone quindi un duplice obbiettivo:

1) sistemazione dei locali della Biblioteca con l’acquisizione di scaffalature, mobili e apparati tecnologici finalizzati a una maggiore fruizione della Biblioteca stessa che, va ricordato, offre il proprio servizio non solo ai docenti e agli studenti, ma anche a una numerosa utenza esterna;

2) realizzazione graduale della digitalizzazione del Fondo Antico per mettere online manoscritti e documenti che possono essere di pubblica utilità.

Si ipotizza che il progetto, stante la particolare complessità e fermo restando la disponibilità dei fondi necessari, potrà essere definito con la seguente tempistica:

  • Punto 1: 1 anno.

  • Punto 2: 3 anni.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 55.500,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Per rendere la Biblioteca più funzionale e avviare la digitalizzazione del Fondo Antico occorrono i seguenti interventi: 1) Sistemazione dei Locali: a) nuovi armadi e restauro degli antichi: € 10.000,00; b) tre pc con monitor: € 3.000,00; c) restauro pianoforte e organo: € 19.000,00. 2) Digitalizzazione dei Manoscritti e Avvio di una Biblioteca Digitale: a) uno scanner satellitare: € 14.500,00; b) sviluppo sito web istituzionale: € 800,00; c) risorse professionali: € 8.200,00. TOTALE € 55.500,00