I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

La Fondazione Federico Zeri è un centro di ricerca e di formazione specialistica nel campo della Storia dell'arte. E' stata istituita nel 1999 dall'Università di Bologna con lo scopo di tutelare e divulgare l'opera e la figura di Federico Zeri, conservare e valorizzare il lascito dello studioso, in particolare la Biblioteca d'arte (46.000 volumi, 37.000 cataloghi d'asta, 60 periodici) e la Fototeca (290.000 fotografie di opere d'arte).

Per rendere disponibile alla comunità scientifica questo patrimonio, la Fondazione ha intrapreso un innovativo progetto per la catalogazione informatizzata e la messa on line dei nuclei più significativi della Fototeca e della Biblioteca.

Questo ha portato alla creazione di banche dati digitali ricchissime, con immagini di grande qualità e documenti preziosi, accessibili on line.

Ad oggi il database della Fototeca Zeri è costituito da oltre 150.000 immagini di Pittura e Scultura ed è considerato il più importante repertorio sull'arte italiana presente nel web.

Informazioni sullo stato della conservazione

La fototeca d'arte, composta da 290.000 fotografie, è stata condizionata secondo gli standard internazionali richiesti per la conservazione dei materiali fotografici. La catalogazione ha interessato 150.000 fotografie di pittura e scultura italiana e 14.400 fotografie della sezione natura morta. La schedatura di quest'ultima sezione è in fase di revisione, integrazione e aggiornamento, prima della pubblicazione on line.

La biblioteca d'arte di Federico Zeri è stata catalogata nel Sistema Bibliotecario Nazionale e dal 2012 è in corso la schedatura della raccolta di Cataloghi d'asta, la più cospicua esistente in Italia, che ha portato alla realizzazione di una banca dati specifica che collega i dati delle aste a quelli presenti nel database della Fototeca.

La Fondazione Federico Zeri riceve donazioni di raccolte fotografiche o bibliografiche che vanno a integrare e arricchire le proprie collezioni. 

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

La Biblioteca e la Fototeca Zeri sono aperte al pubblico dal lunedì al venerdì, dalle ore 10 alle 18.

I cataloghi online della Fondazione sono accessibili gratuitamente all'indirizzo www.fondazionezeri.unibo.it

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Lavori in corso

COSTO COMPLESSIVO 80.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Sezione Natura morta: per poter procedere alla pubblicazione on line dello straordinario nucleo di 14.000 fotografie di pittura di natura morta, appena catalogato, è necessario un oneroso lavoro di revisione e aggiornamento scientifico delle schede. E' prevista inoltre l'elaborazione di una nuova interfaccia per la ricerca online attraverso il sito della Fondazione. Sezione Scultura italiana (fondo Stefano Tumidei): il fondo dello studioso,incentrato sulle opere di scultura emiliano romagnola, studiato e riordinato, andrà ad incrementare la sezione Scultura italiana on line della Fototeca Zeri.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Lavori in corso

COSTO COMPLESSIVO 20.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

La Fondazione ha provveduto al condizionamento dell'archivio fotografico di Federico Zeri. Per assicurare la conservazione a lungo termine ha trasferito gran parte delle fotografie in contenitori e materiali a norma. Obiettivo del progetto è quello di estendere questo intervento all'intera raccolta di Zeri e ai nuovi fondi fotografici progressivamente pervenuti alla Fondazione grazie a donazioni di privati (fotografi, collezionisti, studiosi, case d'asta). Verranno acquistate cartelle, scatole, buste, cassettiere rispondenti alle norme internazionali per la conservazione del materiali fotografici.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 15.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

La Biblioteca Zeri è una biblioteca di Storia dell'arte a carattere specialistico costituita da 46.000 volumi di argomento storico artistico e da una collezione di 37.000 cataloghi d'asta. Nata alla fine degli anni Quaranta, rispecchia il percorso professionale e intellettuale di Federico Zeri che ne curò personalmente la progettazione e la collocazione all'interno della sua villa di Mentana. La biblioteca è stata preservata nel suo assetto originario come una vera Biblioteca d'Autore il cui valore non è dato solo dall'insieme dei volumi, ma anche dalla loro disposizione, che istituisce relazioni tematiche e percorsi di lettura in linea con gli studi e le ricerche di Zeri. Per questo motivo è stato scelto un sistema di collocazione che consente di non scorporare il fondo e di aggiungere le nuove acquisizioni accanto ai libri dello studioso. La Biblioteca Zeri aggiorna il proprio patrimonio bibliografico con acquisti selezionati in linea con gli studi di Federico Zeri e gli ambiti di ricerca promossi dalla Fondazione. In particolare, cataloghi di collezioni pubbliche e private di pittura e scultura dal XIII al XVIII secolo, natura morta, storia del collezionismo, falsi, arte dell’Italia centrale e delle aree periferiche, scultura, storia della fotografia.