I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

La Casa del poeta ad Arquà Petrarca è l'edificio donato da Francesco I da Carrara, signore di Padova, in cui nel 1369 il Petrarca si ritirò a passare la vecchiaia. Attualmente conserva lo studiolo in cui morì il poeta, con sedia e libreria (pare) originarie. Da ricordare, inoltre, la nicchia in cui è custodita la mummia della gatta che si dice fosse appartenuta al Poeta. La casa è il risultato dell'unione di due edifici duecenteschi e che il Petrarca fece ristrutturare adibendo la parte inferiore, il "dominicale" ad abitazione per sé e per la sua famiglia, mentre la parte superiore, il "rustico" ospitava la servitù. All'interno della dimora sono presenti la sala delle Metamorfosi, di Cleopatra e delle Visioni dove ci sono degli affreschi che hanno bisogno di un intervento di reastauro. Gli affreschi, voluti dal Valdezocco intorno alla metà del Cinquecento, sono stati, molto probabilmente, realizzati per rendere la visita dell'abitazione, già all'epoca meta di intellettuali e amanti del poeta, più interessante.

Informazioni sullo stato della conservazione

Nella sala delle Metamorfosi la finta tappezzeria e gli affreschi presentano ampie lacune della pellicola pittorica che mettono in luce un intonachino molto liscio color avorio, dovute sia alla perdita di alcune finiture a secco originali sia alla disgregazione superficiale causata dall’umidità. In più punti il colore è decoeso e pulverulento, mentre sulla superficie pittorica sotto la finestra si notano ampie colature d’acqua provenienti da fessure dei vecchi infissi. Si osservano diverse fessurazioni e distacchi dell’intonaco rilevati da un’attenta indagine tattile-uditiva operata sull’intera superficie pittorica. Nella sala di Cleopatra la fascia affrescata presenta estese lacune della pellicola pittorica, che mettono in luce una preparazione molto chiara sottostante realizzata a marmorino, dovute probabilmente alla perdita delle finiture a secco originali, oltre che diverse microcrettature da “ritiro” e fessurazioni causate dai normali movimenti di assestamento nel corso dei secoli. Anche porzioni delle decorazioni a finta tappezzeria hanno subito la medesima sorte apparendo infatti estremamente lacunose ed abrase. Nella sala delle Visioni i dipinti figurativi della fascia superiore versano in discreto stato di conservazione nonostante le microlacune della pellicola pittorica ed alcuni ”sbiancamenti” dovuti a leggere efflorescenze saline che non pregiudicano affatto tuttavia la lettura delle scene descritte che appaiono ancora leggibili in toto. Si segnala poi delle fratture che appaiono annerite dai depositi incoerenti e presentano ciglia arrotondate, prova che si sono prodotte in tempi remoti. Diverse porzioni della finta tappezzeria sono andate perdute lasciando a vista la consueta preparazione sottostante color avorio e molto liscia, la stessa cioè emersa nelle altre stanze, mentre la pellicola pittorica “sopravvissuta” appare in più punti decoesa e/o sollevata in scaglie. In quest'ultime 2 stanze le superfici pittoriche sono coperte da un deposito di sporco diffuso in modo disomogeneo, che ne altera, ingrigendole, le tinte originali.

 

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

Orari:
da marzo a ottobre 9.00-12.30/ 15.00-19.00
da novembre a febbraio 9.00-12.00 / 14.30-17.30
Entrata fino a 30 minuti prima dell'orario di chiusura

Chiusura:
sempre chiuso i lunedì feriali, Natale, S. Stefano, Capodanno, 1 Maggio

Lunedì festivi aperto

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 51.240,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Sulle pareti affrescate. Preconsolidamento  delle zone decoese con nanocalci  o soluzioni di idrossipropilcellulosa  in acqua /sopranolo al 50%; spolvartura con pennelli di setola morbida; descialbo ove individuato dalla Soprintendenza; pulitura  con acqua distillata e spugne naturali e piccoli tamponi con carbonato d'ammonio in soluzione; consolidamento  previa battitura manuale e riadesione dei distacchi con malta a base di calci naturali a basso peso specifico; stuccatura delle lesioni e fessurazioni con malta di calce stagionata; ritocco pittorico ad acquerello; sul soffitto ligeno decorato pulitura con spugne di mare inumidite con acqua distillata previa interposizione di carta giapponese; trattamento antitarlo; consolidamento della pellicola pittorica con alcool polivinilico sciolto in acqua distillata; fissaggio di parti instabili  con colla vinilica; stuccatura con impasto di polpa di carta e colla vinilica; integrazione pittorica della superficie decorata con pigmenti naturali stemperate in resine acriliche.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 56.242,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Sulle pareti affrescate Preconsolidamento  delel zone decoese  con nanocalci  o soluzioni di idrossipropilcellulosa  in acqua /sopranolo al 50%; spolvartura con pennelli di setola morbida; descialbo ove individuato dalla Soprintendenza; pulitura  con acqua distillata e spugne naturali e piccoli tamponi con carbonato d'ammonio in soluzione; consolidamento previa battitura manuale e riadesione dei distacchi con malta a base di calci naturali a basso peso specifico; stuccatura delle lesioni e fessurazioni con malta di calce stagionata; ritocco pittorico ad acquerello; sul soffitto ligneo decorato pulitura con spugne di mare inumidite con acqua distillata previa interposizione di carta giapponese; trattamento antitarlo; consolidamento della pellicola pittorica con alcool polivinilico sciolto in acqua distillata; fissaggio di parti instabili  con colla vinilica; stuccatura  con impasto di polpa di carta e colla vinilica; integrazione pittorica della superficie decorata con pigmenti naturali stemperate in resine acriliche.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 34.282,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Sulle pareti affrescate Preconsolidamento  delle zone decoese  con nanocalci  o soluzioni di idrossipropilcellulosa  in acqua /sopranolo al 50%; spolvartura con pennelli di setola morbida; descialbo ove individuato dalla Soprintendenza; pulitura  con acqua distillata e spugne naturali e piccoli tamponi con carbonato d'ammonio in soluzione; consolidamento previa battitura manuale e riadesione dei distacchi con malta a base di calci naturali a basso peso specifico; stuccatura delle lesioni e fessurazioni con malta di calce stagionata ritocco pittorico ad acquerello; sul soffitto ligneo decorato pulitura con spugne di mare inumidite con acqua distillata previa interposizione di carta giapponese; trattamento antitarlo.