I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.
L’Ente dichiara che il bene oggetto di erogazioni liberali è di interesse culturale ai sensi degli artt. 10, 12 e 13 del D.L.gs. 22 gennaio 2004, n.42 e s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio)

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

Il teatro romano di Vallebuona a Volterra è stato scavato sin dagli anni '50 del secolo passato, anche se la sua storia è nota sin dal 1400. Al momento dello scavo risultava uno dei meglio conservati del paese, in grado di ospitare oltre 3000 spettatori. Adagiato alla parte concava di una collina, composto da una ampia cavea divisa in tre ordini, il teatro è fornito di un criptoportico che consentiva l'accesso alla struttura dalla parte interne della città. Oltre alla frons scaenae, ricostruita in parte negli anni '70 del secolo passato, si stende un porticato conservato su tre lati. 

Al centro del porticato si trova un imponente impianto termale, costruito probabilmente nel III secolo d.C., all'indomani quindi dell'abbandono del teatro, che ha restituito tra l'altro numerosi mosaici, in parte ora conservati presso il Museo Guarnacci.

 

Informazioni sullo stato della conservazione

La natura stessa del teatro lo rende strutturalmente fragile, addossato com'è ad una collina che minaccia costantemente di franare. Inoltre non sono più state effettuate operazioni di manutenzione straordinaria della cavea, che versa in condizioni di estremo degrado. 

Annualmente vengono effettuate invece operazioni di manutenzione ordinaria e straordinaria che non riescono, tuttavia, a compensare il degrado.

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

Aperto dal 10 marzo al 4 novembre tutti i giorni con orario 9.00 -19.00 e dal 5 novembre al 9 marzo solo nei fine settimana con orario 10.00-16.30.  Gli interventi di restauro e valorizzazione inerenti al sito sono quanto più cruciali in questo momento, in quanto si prevede di ampliare l’orario di apertura e le modalità di fruizione del sito stesso a partire dalla primavera 2019.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 100.000,00 €

 slide
 slide

DESCRIZIONE INTERVENTO

Restauro della struttura al fine della sua valorizzazione prevedendo interventi quali messa in sicurezza dei percorsi, rifacimento dell’impianto elettrico e dei corpi illuminanti, restauro di alcuni ambienti coperti destinati a servire da antiquarium.