I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali e dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i. L’Ente dichiara che il bene oggetto di erogazioni liberali è di interesse culturale ai sensi degli artt. 10, 12 e 13 del D.L.gs. 22 gennaio 2004, n.42 e s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio)

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

Lampadari appartenenti all'arrendo dell'appartamento principale di Palazzo Colocci attualmente Casa Museo dell'importante famiglia jesina. Provenienti da area veneta, chiaro esempio di sofisticata e preziosa vetreria di Murano, i lampadari arrivano a Jesi in occasione della risistemazione di questi spazi voluta da Adriano Colocci. Con i loro vetri trasparenti e delicatamente colorati costituiscono un elemento d'arredo di pregio risalente al XIX sec.

Informazioni sullo stato della conservazione

Si presentano in buone condizioni conservative ma coperti di spessi strati di sporcizia e untume. Uno di loro, quello della sala da pranzo , è anche dotato di una struttura in legno intagliato che presenta alcuni fori di sfarfallamento di insetti xilofagi.

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

Museo Colocci ( Deposito)

Aperto su appuntamento e il secondo giovedì di ogni mese

tel. 0731 538 342/343

 

L'opera è visibile solo su prenotazione

Destinazione delle erogazioni liberali

RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 610.00 €

L'intervento consiste nello smontaggio, nella pulitura e nel rimontaggio degli elementi in vetro come segue: rimozione di ogni elemento estraneo; smontaggio delle parti; lavaggi in acqua e tensioattivi a ph neutro; risciacquo con acqua distillata; asciugatura con panni morbidi e/o a soffio d'aria controllato a bassa pressione; trattamento antitarlo; rimontaggio delle parti; documentazione fotografica digitale prima e dopo. Progetto approvato nel 2014 dalla Soprintendenza delle Marche.