I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali e dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i. L’Ente dichiara che il bene oggetto di erogazioni liberali è di interesse culturale ai sensi degli artt. 10, 12 e 13 del D.L.gs. 22 gennaio 2004, n.42 e s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio)

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

L’impianto originario del Palazzo dei Priori risale al XII secolo, ma venne completamente rifatto nel XV secolo. Al 1467 risalgono la facciata ed il porticato, come attestato dalla lapide incassata sopra il secondo pilastro da sinistra, realizzati su disegno di mastro Antonio Lombardo sul modello della coeva architettura lombarda. Nel secolo successivo il Comune provvide all’acquisto di alcune case limitrofe per ingrandirlo. L’aspetto odierno della facciata è il risultato dell’opera di restauro condotta nel 1938 dall’architetto Guido Cirilli, un intervento che ha comportato il ripristino della merlatura e la costruzione del grande arco di collegamento con il Palazzo Compagnucci. La facciata presenta, nella nicchia tra la prima e la seconda finestra, un affresco ottocentesco raffigurante la Madonna con il Bambino restaurato nel 2015. All’interno si trova una stele funeraria lapidea risalente al I secolo dopo Cristo in onore di Cassia Orestina, ritrovata nel 1602 nella località di Valle Cascia. L’Aula Magna, già sala consiliare, coperta da un soffitto a capriate lignee, è illuminata dalle tre bifore della facciata. 

Informazioni sullo stato della conservazione

Il Palazzo è stato ristrutturato parzialmente negli anni 2010/2011. Gli interventi hanno riguardato la revisione completa del manto di copertura dell’aula magna, il consolidamento di alcune parti del solaio e la realizzazione di nuovi servizi igienici.

Resta ancora da realizzare tutta la parte relativa al restauro e/o rifacimento degli infissi esterni in legno, delle finestre con vetrate a piombo.

L’intervento riguarda il trattamento di preservazione del legno esterno, lo smontaggio, la pulitura, il recupero e, ove necessario, la ripiombatura dei vetri.

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

Il Palazzo dei Priori è visitabile nel periodo Aprile/Ottobre in concomitanza con gli orari di apertura dell’Ufficio Turistico. Inoltre, custodendo al suo interno alcune esposizioni permanenti e temporanee oltre all’Aula Magna, destinata a sala conferenze, è aperta in occasione di eventi, manifestazioni e convegni.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 32.340,24 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

L'intervento riguarda la parte relativa al restauro e/o rifacimento degli infissi esterni in legno, delle finestre con vetrate a piombo. Sarà articolato nelle seguenti fasi: il trattamento di preservazione del legno esterno, lo smontaggio, la pulitura, il recupero e, ove necessario, la ripiombatura dei vetri.