I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali e dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i. L’Ente dichiara che il bene oggetto di erogazioni liberali è di interesse culturale ai sensi degli artt. 10, 12 e 13 del D.L.gs. 22 gennaio 2004, n.42 e s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio)

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

Palazzo Vecchio ospita ampie camere con arredi antichi dove oggi sono conservate ed esposte opere d'arte come GIUDITTA ED OLOFERNE  di Donatello, il PUTTO CON DELFINO del verrocchio e la statua della Vittoria di Michelangelo.

Informazioni sullo stato della conservazione

Sul Palazzo dei Priori è in corso di attuazione un piano unitario di valorizzazione architettonica e culturale finalizzato ad implementarne la conoscenza e l'apertura al pubblico attraverso l'estensione delle superfici dedicate alla fruizione culturale ed una riconnotazione filologica dei contesti storici interni, orientata a facilitare la lettura delle vicende urbane custodite nell'architettura del monumento mediceo.

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

MUSEO E PERCORSO ARCHEOLOGICO (accesso non consentito ai minori di 8 anni)

Da ottobre a marzo
Tutti i giorni escluso il giovedì: 9-19
giovedì: 9-14

Da aprile a settembre
Tutti i giorni escluso il giovedì: 9-23
giovedì: 9-14

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Lavori in corso

COSTO COMPLESSIVO 40.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

L'attuazione del piano consentirà una migliore comprensione della storia della città attraverso lo studio di nuovi allestimenti meseografici e multimediali; sono previsti interventi di restauro, riqualificazione illuminotecnica ed arredo dedicati ad aumentare il livello di accoglienza.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 350.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

La Sala della Guardaroba è caratterizzata dai bellissimi armadi a parete, realizzati negli anni ’60 del Cinquecento su modello di Dionigi di Matteo Nigetti, che destinati ad accogliere le preziose collezioni medicee, supportano sul loro fronte esterno la cartografia tolemaica terreste più avanzata suddivisa su cinquantasette tavole. Al centro del grande ambiente si trova un mappamondo che, trasferito dal Palazzo alla morte di Cosimo I, vi è stato ricollocato solo nel secolo scorso, dopo innumerevoli vicissitudini conservative. Sono previste opere di restauro (revisione conservativa e restauro dei preziosi contenitori lignei a parete, revisione conservativa dei dipinti su tavola, revisione conservativa e ricollocazione delle tavole raffiguranti le carte geografiche) opere di consolidamento strutturale ed opere impiantistiche


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 200.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

La Sala d’Arme o Camera d'Arme è situata al piano terreno con l'ingresso sul prospetto Nord del Palazzo dei Priori dove, in origine, si trovava l'ingresso principale del Palazzo. Il progetto volge al tentativo di attuare una piena valorizzazione della Sala d’Arme, ambiente storico di primaria importanza nell’ambito del nucleo arnolfiano del Palazzo dei Priori, attraverso molteplici utilizzi che possano garantirne la visibilità pubblica. Le caratteristiche architettoniche dell’unico grande ambiente, l’accessibilità diretta dalla Piazza della Signoria, la vocazione espositiva già assunta in passato, hanno determinato la volontà di investire il locale per svolgere le seguenti funzioni: mostre temporanee, convegni e celebrazioni istituzionali, cerimonie, accreditamenti per convegni, forum e celebrazioni inerenti altri ambienti di Palazzo Vecchio (Salone 500, Sala de Ducento).


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 125.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

obiettivo dell’opera sarà ripristinare l’agibilità degli ambienti originari, alla luce delle attuali norme tecniche e di accessibilità condizionata, eliminando eventuali superfetazioni e recuperando “in situ” gli elementi di finitura impiegando tecniche originarie afferenti al “genius loci” al fine di ricreare le premesse, anzi, precise condizioni per la riapertura al pubblico di questa parte di Palazzo, regolamentata secondo l’accesso di piccoli gruppi, con le necessarie limitazioni relative ai condizionamenti derivanti dalle ristrettezze dei percorsi verticali (scale) ed orizzontali (vie di esodo) di collegamento dei tre livelli di piano del “vano dell’orologio” e delle condizioni di sicurezza che ne derivano.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 50.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Le opere sono finalizzate al restauro delle decorazioni a fresco, modellate a stucco e in arenaria che caratterizzano le pareti della piccola stanza ubicata nel Quartiere di Cosimo I, al Piano Primo del nucleo arnolfiano di Palazzo Vecchio, per completare il recupero del piccolo ambiente, di cui è già stato restaurato il soffitto.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 50.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Obiettivo dell’opera sarà rendere più confortevole il percorso museale esterno, fruibile liberamente sia dai visitatori del Museo che dai cittadini, che nel cortile di Michelozzo potranno finalmente trovare la gradevole occasione di sedersi comodamente per ammirare il ciclo di stucchi decorativi ed affreschi raffiguranti le vedute delle città dell’allora regno austriaco, arredo nuziale che doveva essere effimero, ma sopravvissuto sino ai giorni nostri


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 650.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Le opere sono finalizzate al recupero sia dell’apparato decorativo della Sala che dei suoi arredi originali, attualmente in deposito in attesa di restauro. Le opere di restauro previste per l’intervento sono diverse, dal restauro delle pitture murali a grisaille del soffitto, al restauro del pavimento originariamente dipinto a falso mosaico veneziano, restauro dei portoni lignei patinati, di tutti gli elementi decorativi a parete, restauro e rielettrificazione del lampadario a bracci in vetro di Murano, restauro delle sedute d’epoca e opere di tappezziere accessorie e la revisione di tutti gli impianti.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 200.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Gli interventi di adeguamento necessari, faranno capo alla inadeguatezza tecnologica di certi arredi, di alcuni sistemi oscuranti che non si avvalgono di sistemi validi per la schermatura dal complesso dei raggi solari, e di alcune parti del percorso in cui non sono ancora state abbattute le barriere architettoniche.L’opera prevista, oltre che ripristinare la funzionalità tecnologica di alcune delle sue parti costituenti, restituirà al complesso del percorso museale una diversa percezione, più degna della sua grandissima importanza,


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 100.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

L’adeguamento dei percorsi del Museo di Palazzo Vecchio prevede che tutti gli ambienti che ne fanno parte si possano trovare in condizioni ottimali, per cui gli arredi d’uso dovranno essere impeccabili, prevedendo innanzitutto la sostituzione delle attuali trecento sedute del salone dei 500, ormai fortemente logore, consunte e deteriorate dall’usura, con nuovi manufatti di recente fattura ed elevate qualità funzionali ed estetiche.La scelta sarà orientata verso prodotti che, oltre a qualità e sobrietà (facilmente pulibili) possano assicurare aggregazione (con appositi ganci) impilabilità (per una facile gestione da parte del personale preposto alla gestione giornaliera del Salone) e certificazione antincendio, allo scopo di soddisfare i requisiti di sicurezza in caso d’evacuazione e/o di contenimento degli spazi.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 133.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

In occasione delle celebrazioni per il 150° anniversario di Firenze Capitale 1865 – 2015, il Consiglio Comunale ha stabilito di prevedere un allestimento permanente della così detta “Sala della Miniatura”, situata al terzo piano di Palazzo Vecchio, utilizzata per le riunioni delle Commissioni e della Presidenza del Consiglio Comunale, nonché come sala di incontri con i cittadini e con le delegazioni straniere.Il nuovo allestimento dovrà prevedere una selezione di opere delle collezioni civiche attinenti al tema di Firenze Capitale, al fine di valorizzare la sala e di celebrare un periodo di grande valenza politica e culturale nella storia della città e della nazione.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 150.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Il progetto prevede l’esecuzione di consistenti interventi d’adeguamento dell’impianto elettrico, d’illuminazione, fonica e TVCC all’interno del cortile della Dogana, logico completamento che farà da cornice ai recenti spazi allestititi a cura dell’Amministrazione Comunale: la Caffetteria, il Bookshop e gli imminenti nuovi spazi d’accoglienza per i turisti del Museo Civico.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 561.500,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Le opere sono finalizzate alla verifica dello stato di conservazione degli elementi architettonici lapidei o a stucco e delle superfici lapidee o a stucco che caratterizzano l’apparato architettonico decorativo del Salone dei Cinquecento e di attigui ambienti monumentali, finalizzata ad eseguire l’asportazione dei depositi incoerenti presenti. L’intervento, comprenderà anche la messa in sicurezza di frammenti distaccati trattenuti o meno da vincoli metallici o prossimi al distacco di marcapiani e/o superfici ornate di elementi architettonici lapidei o in stucco e, nel caso che l’operazione non presenti difficoltà esecutive legate allo stato di conservazione del manufatto, si procederà alla riadesione del frammento.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 405.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

L’intervento di restauro del soffitto ligneo nel quartiere degli Elementi consisterà sia nella revisione e nel restauro dell’intera superficie dipinta e della relativa superficie a tergo, che nella revisione, pulitura, disinfezione ed eventuale ripristino della funzionalità della struttura portante.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA CHIUSA


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Lavori in corso

COSTO COMPLESSIVO 300.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Implementazioni microclimatiche per allestimento arazzi