I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali e dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.

Attività principali dell'istituzione

Il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino nasce nel maggio del 1862 come Politeama fiorentino "Vittorio Emanuele". Il 9 dicembre 1928 la Stabile orchestrale fiorentina, fondata nel giugno del medesimo anno, dal maestro Vittorio Gui, si esibì offrendo il primo concerto alla cittadinanza.
La Fondazione Teatro del Maggio musicale fiorentino ha personalità giuridica di diritto privato che deriva dalla trasformazione del preesistente Ente Lirico "Teatro comunale di Firenze" (già disciplinato dalla legge 14 agosto 1967, n° 800, e dotato di personalità giuridica di diritto pubblico), del quale la Fondazione conserva i diritti, le prerogative, le attribuzioni e le situazioni giuridiche riconosciute dalla legge o dei quali, comunque, il primo era titolare. La trasformazione in Fondazione con personalità giuridica di diritto privato è avvenuta in forza del decreto 23 aprile 1998, n°134, decreto che disciplina la Fondazione stessa insieme al precedente decreto legislativo 29 giugno 1996, n° 367.

La Fondazione persegue, senza scopo di lucro e quindi con divieto di distribuzione di utili o di altre attività patrimoniali, la diffusione e lo sviluppo dell’arte musicale e della conoscenza della musica, del teatro lirico e della danza, la formazione professionale dei quadri artistici e tecnici e l’educazione musicale della collettività attraverso la diretta gestione del proprio Teatro, denominato “Teatro del Maggio Musicale Fiorentino”.

Nello specifico, la Fondazione assicura, tra l’altro la programmazione, l’organizzazione e la realizzazione in Italia e all’estero di spettacoli lirici, di spettacoli di teatro musicale e d’opera, attività concertistiche, liriche e di balletto e in particolare la realizzazione del prestigioso festival annuale denominato “Maggio Musicale Fiorentino” fondato nel 1933 su iniziativa del mecenate, Federale di Firenze, Luigi Ridolfi Vay da Verrazzano e dal maestro Vittorio Gui.

 

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 3.250.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Il sostegno è diretto alla Fondazione Teatro del Maggio Musicale Fiorentino in tutte le sue articolazioni, di produzione, di gestione, di investimenti e di formazione.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA CHIUSA


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 2.000.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Il sostegno è diretto alla Fondazione Teatro del Maggio Musicale Fiorentino in tutte le sue articolazioni, di produzione, di gestione, di investimenti e di formazione.


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Fine Lavori

COSTO COMPLESSIVO 4.340.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Il sostegno è diretto alla Fondazione Teatro del Maggio Musicale Fiorentino in tutte le sue articolazioni, di produzione, di gestione, di investimenti e di formazione.