I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali e dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i. L’Ente dichiara che il bene oggetto di erogazioni liberali è di interesse culturale ai sensi degli artt. 10, 12 e 13 del D.L.gs. 22 gennaio 2004, n.42 e s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio)

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

Dipinto ad olio su tavola realizzato nel 1840 da Giovanni Riccò (Parma 1817-1873), pittore neo-classico che ha lavorato per la duchessa Maria Luigia, allievo di Giovan Battista Borghesi. Molto apprezzato dai contemporanei e dalla Corte, ricevette diverse commissioni ducali, lasciò inoltre varie opere nelle chiese di Parma e provincia e, fra l'altro, terminò la tela del Borghesi nella chiesa di Sant'Andrea a Parma raffigurante la Madonna con Bambino e angeli.

Il Santo a figura intera sta in piedi; indossa una veste color verde ed un manto color rosso. L'espressione del volto è particolarmente addolorata mentre il paesaggio, che fa da sfondo, ha un certo che di malinconico nelle tinte piuttosto tenui.

La tavola fu commissionata dalla duchessa Maria Luigia nel 1840 per essere posta a fianco del Crocifisso di Giocondo Viglioli congiuntamente all'Addolorata di Bernardino Riccardi ora entrambi alla Galleria Nazionale di Parma. Proviene dalla soppressa chiesa di San Paolo; nel 1905 fu dato in deposito alla chiesa parrocchiale di Maiatico, dove nel 1927 venne catalogato dal Copertini, e poi fu ritirato, per assumere l'attuale ubicazione, nel 1929, nell’Atrio della sala del Consiglio Comunale.

Informazioni sullo stato della conservazione

Da relativa documentazione l’opera risulta essere già stata oggetto di restauro nel 1975 e nel 1996,  tuttavia si mostra oggi in precario stato conservativo.

Gli strati preparatori e pittorici mostrano problemi di coesione e adesione al supporto oltre a vari sollevamenti a “tenda” e numerose perdite della pellicola pittorica originale con visione della preparazione. Gli strati pittorici, di spessore sottile e uniforme, sono stati applicati su di un sottilissimo strato preparatorio gessoso di colore bianco.

Strati di depositi di polvere e sporco superficiale, oltre ad uno strato protettivo di colore leggermente alterato, dovuto ad un precedente restauro, pregiudicano la corretta leggibilità e lettura cromatica dell’opera. 

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

L'opera si trova nell’atrio della sala del Consiglio Comunale, nella sede municipale di Piazza Garibaldi.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA CHIUSA


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Fine Lavori

COSTO COMPLESSIVO 4.880,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Si richiede il fissaggio di tutti i sollevamenti degli strati preparatori e cromatici individuati, rimozione del particolato atmosferico dal recto dell’opera, trattamento del legno di supporto della tavola dipinta e della cornice dorata.