I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali e dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i. L’Ente dichiara che il bene oggetto di erogazioni liberali è di interesse culturale ai sensi degli artt. 10, 12 e 13 del D.L.gs. 22 gennaio 2004, n.42 e s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio)

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

Palazzo Viani Dugnani è un sobrio palazzo di epoca barocca che si trova a Verbania, nel centro storico di Pallanza. E’ caratterizzato da un monumentale portale in granito rosa e da facciate lineari e semplici, decorate da fasce marcapiano e cornici in intonaco liscio rilevato, tipiche dell’epoca.

Un tempo il lato su via Marconi (non a caso percorso da un’elegante balaustrata) si affacciava sul giardino, la cui area è oggi occupata dall’ottocentesca piazza Pedroni.

Il cortile interno è di grande bellezza ed effetto pur nella sua semplicità, e le sale interne presentano stucchi, cassettoni e dipinti murali di varie epoche.

La storia documentabile del palazzo inizia nella seconda metà del Seicento, ed è legata alla nobile famiglia pallanzese dei Viani: nel 1676 Giovanni Antonio Viani vi abitava con undici domestici. L’attuale denominazione risale, però, a più di un secolo dopo; nel 1785, infatti, la benefattrice Teresa Viani, che ne era proprietaria, si unì in matrimonio a Giulio Dugnani, discendente da un’antica famiglia milanese.

Nel corso dell’Ottocento vi abitò il colonnello Paolo Solaroli, eccentrica figura di avventuriere che pare aver ispirato a Salgari la figura di Yanez, poi il palazzo fu acquistato dall’imprenditore edile pallanzese Tommaso Croppi e più tardi passò a Giuseppe Castelli (a cui è intitolato l’ospedale di Verbania). Ereditato dalla Congregazione di Carità nel 1875, fu poi acquistato dal Comune di Pallanza nel 1879.

L’immobile è concesso dal Comune di Verbania in comodato d’uso come spazio museale all’Ente Morale Museo del Paesaggio dal 1914.

Sito web del Museo: www.museodelpaesaggio.it

Informazioni sullo stato della conservazione

Gli interventi di ristrutturazione in corso presso Palazzo Viani Dugnai sono conseguenti alla chiusura dello spazio museale di Palazzo Viani Dugnani per inagibilità nel 2013, successivamente alla quale il Comune di Verbania nel 2015 ha progettato gli interventi di riqualificazione urgenti e realizzato alcune opere di ristrutturazione tramite un finanziamento regionale. Purtroppo il finanziamento non era sufficiente per realizzare tutte le opere necessarie alla riapertura del museo.

Il Museo del Paesaggio sta per avviare un primo lotto di interventi per terminare la ristrutturazione degli spazi al piano terra del museo e il loro riallestimento per consentirne la riapertura per l’estate 2016. Successivamente verrà realizzato un secondo lotto per la riqualificazione e il riallestimento anche degli spazi al primo piano del Palazzo, per arrivare alla riapertura di tutto il museo per la primavera 2017.

Il presente progetto è relativo alla sistemazione nella primavera 2016 del cortile interno di Palazzo Viani che non è solo uno spazio della struttura museale, ma più propriamente uno spazio che deve poter essere vissuto come proprio dalla città e che per tale ragione sarà aperto liberamente al pubblico ed attrezzato con sedute. Inoltre sarà punto di riferimento per l’informazione turistica poiché vi si troverà anche la nuova sede dell’ufficio turistico e sarà inoltre sede di eventi musicali e incontri culturali.

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

A seguito degli interventi di riqualificazione e riallestimento sopra descritti lo spazio museale verrà riaperto al pubblico tutto l’anno; da aprile a ottobre dal martedì alla domenica sia al mattino che al pomeriggio, mentre nel periodo invernale si osserverà un orario ridotto, dal venerdì alla domenica con apertura su richiesta per scuole e gruppi negli altri giorni.

Il cortile di Palazzo Viani sarà aperto non solo negli orari di apertura del museo, ma in estate anche la sera e comunque in occasione di tutti gli eventi e manifestazioni culturali cittadini.

 

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 51.490,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Riepilogo costi previsti: Ponteggi (nolo, montaggio, smontaggio, pulizie) € 12.856 Preparazione fondo da tinteggiare, e tinteggiatura € 18.788 Manutenzione straordinaria pavimentazione interna del cortile € 3.986 Pulizia delle colonne e dei gradini in pietra € 6.100 Sistemazione del portone di accesso € 9.760 Totale € 51.490