I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali e dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i. L’Ente dichiara che il bene oggetto di erogazioni liberali è di interesse culturale ai sensi degli artt. 10, 12 e 13 del D.L.gs. 22 gennaio 2004, n.42 e s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio)

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

L’ambiente, cui si accede dietro l’altare della chiesa di Santa Marina, è una tomba a camera di epoca romana con pianta rettangolare e tre arcosoli, decorata con stucchi ancora visibili nella volta a botte. Nel Medioevo, presumibilmente nel XII secolo, gran parte della decorazione a stucco viene occultata con pitture di soggetto religioso, testimonianze fino ad oggi poco note sebbene siano di notevole livello qualitativo e di straordinario interesse nel contesto dell’arte medievale del territorio laziale.

Informazioni sullo stato della conservazione

Lo stato di conservazione attuale delle pitture e degli stucchi dell’ipogeo risulta pessimo e a rischio di costante impoverimento per la caduta di intonaco e pellicola pittorica, ormai perduta in zone piuttosto estese. Le superfici decorate sono inoltre sottoposte ad attacco biologico e caratterizzate dalla diffusa presenza di sali che ne compromettono la conservazione.

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

Si accede all’ambiente ipogeo dalla chiesa di Santa Marina, inclusa nel complesso del cimitero comunale e sempre aperta nell’orario in cui è frequentata la struttura. La piena fruizione sarà resa possibile dalla realizzazione di un impianto di illuminazione artificiale.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 300.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

L'intervento di restauro prevede: disinfezione e disinfestazione contro gli attacchi biologici, consolidamento degli intonaci, stucchi e pellicola pittorica, pulitura e stuccatura, reintegrazione pittorica. Fondamentale è inoltre lo studio delle condizioni climatiche ottimali per la conservazione e l’intervento di adeguamento dell’ambiente a tali condizioni. Deve essere infine definito un programma di manutenzione e realizzato un impianto di illuminazione che consenta la fruizione del sito.