I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali e dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.

Attività principali dell'istituzione

L'Archivio Storico della Città di Torino custodsce un ricco patrimonio documentario, che abbraccia nove secoli di storia. All'Archivio civico possono accedere lo studioso impegnato e il cittadino curioso, alla ricerca di una risposta a quesiti diversi sugli aspetti più vari della vita della comunità torinese dal XII secolo ad oggi: vicende amministrative, trasformazioni urbanistiche e architettoniche, sviluppo economico, attività culturali, relazioni sociali, crescita demografica ecc. Negli ultimi decenni l'Archivio Storico si è arricchito con l'acquisizione di raccolte documentarie, iconografiche e bibliografiche di grande interesse: Collezione Simeom, Raccolta Gec, carte di Roberto d'Azeglio, Cartografia geografica, Archivio della Gazzetta del Popolo. Inoltre da alcuni anni è stato costituito, in seno all'Archivio Storico, un Archivio fotografico. Alcune raccolte minori, un'emeroteca e una biblioteca specializzata in storia torinese e in questioni amministrative completano il profilo dell'istituto, che conta 10.000 presenze annue di studiosi e ricercatori e, da oltre un quindicennio, svolge in proprio un'attività editoriale qualificata, mirata alla divulgazione e alla valorizzazione del patrimonio archivistico della Città. Tra i nuovi servizi offerti: conferenze, seminari, convegni, attività didattiche e formative, visite guidate.

Destinazione delle erogazioni liberali

RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 30,000.00 €

Per proseguire nell'opera di divulgazione della storia della Città e restituirne il patrimonio alle generazioni attuali e future, oltre a consentire una sempre maggiore affluenza di pubblico dai più svariati interessi.