I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali e dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i. L’Ente dichiara che il bene oggetto di erogazioni liberali è di interesse culturale ai sensi degli artt. 10, 12 e 13 del D.L.gs. 22 gennaio 2004, n.42 e s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio)

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

il sito archeologico dell'Antico Porto costituisce la prima tappa del Parco Archeologico di Classe sviluppato intorno alla grande Basilica di sant'Apollinare in Classe. è un area archeologica situata a 7km dalla città di Ravenna che offre una una visuale sincronica dell'impianto generale delle strade e degli edifici portuali sorti nel V-VI sc. epoca di massimo splendore e sviluppo dello scalo commerciale. è qui che Ottaviano Augusto vesro la fine del I sc. AC fece costruire gli imponenti moli foranei che consentivano alle navi l'accesso del mare. L'abitato prese il nome di Classe (in latino Classis - Flotta)

Informazioni sullo stato della conservazione

L'area di Classe ha destato sepre molto interesse tra gli archeologi, e nel secondo dopoguerra iniziarono una serie di sondaggi  che consentirono di rintracciare i moli foranei del porto; si iniziò lo scavo presso san Severo che intercettò alcune tombe romane e un tratto della cinta difensiva urbana poi seguito dalla chiesa e dei sacelli, nonchè della domus romana sottostante. Successivamente nel 1975 si scavò il fronte sul canale dei magazzini portuali quindi la strada basolata e nel 1977 venne affrontato loscavo della fornace e dei suoi abbondantissimi materiali. nel 2001 sono ripartiti gli scaviche ha portato ad importanti scoperte come grandi anfore cilindriche africane, gli spatheia, centinaia di lucerne. sono state individuate tracce di varie attività artigianali: produzione di vettro, lavorazione dei metalli e contenitori inceramica. Ora il sito dell'Antico Porti è stao musealizzato e grazie al progetto di recupero e valorizzazione è visibile al pubblico.

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

il sito archeologico inaugurato il 28 di Luglio 2015 è aperto nei seguenti orari:

dal Lunedi al Venerdi, dalle ore 10 alle ore 14;

sabato e Domenica dalle 10 alle 18,30;

Chiusura prevista per il 1 Novembre 2015 e riapertura a marzo 2016.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Fine Lavori

COSTO COMPLESSIVO 2.800.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

L'antico Porto, che costituisce la prima stazione del Parco archeologico di Classe, si estende in un'area costellata di rinvenimenti archeologici e di monumenti storici tra i più importanti di Ravenna: San Severo e Sant'Apollinare in Classe. L'idea del progetto si articola attorno ad alcuni capisaldi con l'obiettivo di valorizzare l'intera area, in particolare la zona di ingresso e la zona dello scavo archeologico. ciò ha comportato la correzione degli elementi di maggior impatto visivo, come la ferrovia, il richiamo al contesto naturale del mare e della linea costiera, il ripristino del ramo secondario del canale portuale, la ricostruzione virtuale e reale di alcuni settori o edifici, al fine di ricreare agli occhi del visitatore la funzione primaria e l'importanza storica di quello che è stato uno dei porti commerciali più attivi del mondo antico.