I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali e dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.

Attività principali dell'istituzione

Il castello sorge su un basso sperone roccioso ad ovest del borgo marinaro in una suggestiva cornice paesaggistica.

Costruito nel XVI secolo dagli abitanti del paese attorno ad una antica torre di avvistamento è stato oggetto di successivi interventi in epoche diverse che non ne hanno modificato sostanzialmente la struttura. Il complesso si sviluppa su due livelli: quello superiore, più antico, con la torre a due piani e quello inferiore a pianta pentagonale con tre torrette circolari agli angoli.

Oggi è gestito dal Polo Museale della Liguria e, dopo recenti restauri, ospita mostre temporanee e manifestazioni culturali.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 20.000,00 €

 slide
 slide
 slide
 slide

DESCRIZIONE INTERVENTO

Il Castello di San Terenzo è visitabile nei mesi primaverili ed estivi e durante l’anno nei periodi festivi.

Il castello nell’estate del 2017 ha aperto le porte a residenti e turisti sotto una veste rinnovata, richiamando oltre 3.000 visitatori. Al suo interno è stata allestita la mostra dal titolo “La mostra del mostro” volta a celebrare i 200 anni dalla pubblicazione di uno tra i più famosi romanzi gotici, Frankenstein di Mary Shelley.  Una serie di pannelli ed alcune attività didattiche, con linguaggio adatto ai bambini, hanno raccontato la storia dell’autrice e dei poeti inglesi che hanno soggiornato nel Comune di Lerici.

Ad arricchire la stagione eventi del 2018, un calendario fitto di appuntamenti culturali che permetteranno al Castello di essere visitato e scoperto da un pubblico sempre più vasto e variegato.

Ad inaugurare la stagione 2018 una mostra fotografica di importanza internazionale dedicata a nove grandi fotografi che raccontano il "loro" mare, fra onde, spiagge, chioschi e bagnanti. A supporto della mostra attività e laboratori per grandi e piccini sul tema della fotografia e del mare.

Il Castello si propone anche come teatro di attività legate alla narrativa, in particolare quella per ragazzi, organizzando un ”Piccolo Festival dell’horror” una serie di incontri, attività, conferenze e presentazioni di libri a tema.

La struttura continuerà ad essere, anche location per la valorizzazione della cultura locale attraverso esposizione di artisti del territorio e degustazioni di prodotti tipici.