I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali e dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i. L’Ente dichiara che il bene oggetto di erogazioni liberali è di interesse culturale ai sensi degli artt. 10, 12 e 13 del D.L.gs. 22 gennaio 2004, n.42 e s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio)

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

La lunetta affrescata da Masolino si trova nel transetto a destra della chiesa conventuale di Santo Stefano degli Agostiniani a Empoli. Si tratta di un affresco staccato a massello e reinserito nella sua posizione originale durante gli interventi promossi da Ugo Procacci nel 1943.

Il soggetto e' una Madonna con il Bambino fra due Angeli adoranti.

Fu attribuito a Masolino dal Berenson nel 1902, solo in base a riferimenti stilistici. Nel 1905 Giovanni Poggi trovo' i documenti relativi alla presenza di Masolino nella chiesa, datati 1424. La critica propende a mantenere quella data anche per la Lunetta.

Durante l'ultima Guerra l'Affresco fu trasportato a Firenze per proteggerlo dai rischi bellici, ed esposto alla mostra del 1946 (Procacci). Fu quindi ricollocato nella sua posizione originale durante i lavori di ricostruzione del transetto.

Informazioni sullo stato della conservazione

La Lunetta necessita di un intervento di restauro che comprenda la pulitura, il consolidamento e la stuccatura delle lacune dovute al distacco di piccole parti della superficie, in particolare nella parte inferiore del dipinto. Quindi delle integrazioni pittoriche delle zone recuperate.

Necessita di restauro anche la decorazione architettonica che circonda la Lunetta, in modo da restituire all'opera, per quanto possibile, la sua piena fruibilita'.

 

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

La Chiesa di Santo Stefano degli Agostiniani fa parte del percorso museale della vicina Pinacoteca Parrocchiale, di cui segue gli orari di visita. Inoltre e' visitabile su appuntamento. In determinati periodi dell'anno la Chiesa viene regolarmente officiata, quindi la Lunetta di Masolino e' compresa a pieno titolo negli arredi sacri.

 

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA CHIUSA


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Fine Lavori

COSTO COMPLESSIVO 6.325,00 €

 slide

DESCRIZIONE INTERVENTO

 

L'intervento di restauro prevede:

Pulitura del dipinto dai residui di polvere e sporco accumulatisi negli ultimi anni.

Fermatura preventiva del colore mediante iniezione a tergo di adesivo composto di caseinato di calcio ed acqua di calce, mediante siringhe e successiva tamponatura con spugne naturali, con interposta carta giapponese.

Consolidamento dell'intonaco pittorico con metodologie varie, secondo lo stato attuale delle superfici.

Asportazione del nerofumo attraverso tamponamenti di spugna e acqua demineralizzata

Pulitura della superficie pittorica tramite applicazione di carta giapponese a pennello con acqua demineralizzata e/o tensioattivo a bassa percentuale.

Stuccatura delle lesioni e delle lacune formatesi nel corso del tempo, con idrato di calcio e sabbia lavata.

Restauro pittorico delle mancanze presenti sul dipinto, da eseguirsi mediante velature sensibilizzate nelle abrasioni, mentre le stuccature saranno ricoperte con la tecnica della selezione cromatica o con velature sottotono. Saranno utilizzati colori stabili, terre ed ossidi puri, con l'impiego come legante del caseinato di ammonio.

 

 


NOTE Intervento archiviato