I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali e dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i. L’Ente dichiara che il bene oggetto di erogazioni liberali è di interesse culturale ai sensi degli artt. 10, 12 e 13 del D.L.gs. 22 gennaio 2004, n.42 e s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio)

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

Il Borgo del Portello a Padova assume il nome "portello"Medioevo dal fatto che a Padova qualsiasi apertura o porta ricavata nelle vecchie muraglie di difesa della città per far passare uomini e merci dirette ai centri lagunari di Chioggia e di Venezia, oppure alle campagne confinanti. Il Portello era la via principale di comunicazione a Venezia e di fronte alla porta, oltre il ponte, esiste l'Edicola di S. Maria dei Barcaioli del 1790, dove i viaggiatori assistevano alla messa prima di imbarcarsi sui burchi e il basamento dell’obelisco che segnava il punto monumentale delle scalinate ed era sormontato da una palla. L’obelisco era un elemento monumentale che costituiva l’apice formale del dialogo tra la bianca facciata delle porta Ognissanti e l’edicola e la gradinata del Portello. Era anche un famoso punto di ritrovo per i “porteati” che qui si tuffavano nel fiume. Purtroppo negli anni 60 l’obelisco cadde nelle acque del canale e i dragaggi successivi non portarono al suo ritrovamento. La memoria storica del monumento sfortunatamente è andata persa e la sua ricomposizione, assieme al restauro della facciata della Porta (che partirà tra pochi mesi) porta il completamento della riqualificazione e recupero monumentale del complesso Ognissanti iniziato anni fa con il recupero delle gradinate e poi successivamente con il restauro del ponte e la realizzazione della piazza.

Informazioni sullo stato della conservazione

Oggi dell'Obelisco c' è solo la presenza del basamento e andrà ricostruito secondo le foto e le incisioni e vedute d’epoca.

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

Il Borgo del Portello e la relativa Porta sono in luogo aperto al pubblico e sono pertanto liberamente fruibili dalla cittadinanza e dai visitatori.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 8.540,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

L’intervento prevede il restauro del basamento in Pietra d’Istria decorato da stemmi con pennacchi che prospetta il muro di contenimento della gradinata del Portello e il ripristino dell’obelisco secondo le foto e le incisioni e vedute d’epoca, restituendo unità formale al nucleo monumentale della gradinata e dell’edicola di cui costituiva un complemento formale per chi arrivava da Venezia ovvero dalla capitale. L’intervento permette di restituire un monumento ormai dimenticato dai cittadini, che oggi non risulta comprensibile a causa della sola presenza del basamento.