I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali e dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i. L’Ente dichiara che il bene oggetto di erogazioni liberali è di interesse culturale ai sensi degli artt. 10, 12 e 13 del D.L.gs. 22 gennaio 2004, n.42 e s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio)

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

L'edificio costruito nel 1943 ad opera del Cotonificio Valle Susa (come risulta dalla lettera inviata dal commissario prefettizio al Comitato Provinciale di Protezione Antiaerea il 15/3/1943).

Informazioni sullo stato della conservazione

Il rifugio, costruito in calcestruzzo a 4 metri sotto il livello di calpestio, è ricoperto in terra e non facilmente individuabile dall'alto. Di dimensioni contenute (circa 34 mq) sono ancora ben visibili una traccia per l'acqua potabile e una per l'illuminazione elettrica che probabilmente era a pedali.La struttura era quella standard per edifici di questo tipo: una scala di accesso che conduce alla stanza dove erano collocate le panche per i rifugiati, uno spazio toilette, uno spazio magazzino, una via di fuga di emergenza.

 

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

Da concordare con l'Amministrazione Comunale in caso di richieste.

Destinazione delle erogazioni liberali

RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 6,000.00 €

- Messa in sicurezza dell'edificio - Pannelli divulgativi interni ed esterni - Impianto audio - Riproduzione dinamo a pedali - Impianto d'illuminazione - Allestimento di una vetrina con oggetti dell'epoca