I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali e dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.

Attività principali dell'istituzione

Gestione dell'Archivio storico comunale e del Sistema bibliotecario urbano e servizi al pubblico. Catalogazione beni culturali e valorizzazione del patrimonio documentario posseduto, finalizzata alla conservazione e fruizione pubblica. Promozione della lettura, attività scientifica editoriale e ricerca su fonti inedite, organizzazione di mostre e convegni. Studio per realizzazione di servizi innovativi inerenti le biblioteche e la conservazione dei documenti.

Destinazione delle erogazioni liberali

RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Lavori in corso

COSTO COMPLESSIVO 107,500.00 €

Il progetto si articola in due percorsi: sviluppare un archivio online delle risorse digitalizzate d’interesse storico conservate nella Biblioteca Civica “U. Mazzini”, il polo più antico che custodisce l’Archivio Storico comunale, pergamene, incunaboli e cinquecentine, oltre ad una raccolta di periodici locali di notevole interesse. Tra queste risorse si segnalano la prestigiosa rivista “l’Eroica”, una sezione di carte geografiche, fotografie dell’Archivio Storico Fotografico e pubblicazioni inerenti la storia del territorio. L'obiettivo è lo sviluppo di un archivio digitale, una vera e propria “smart library” che virtualmente metta insieme le risorse importanti possedute dai singoli enti e strutture del Sistema. La Smart library sarà arricchita dalle immagini di opere d’arte appartenenti alle raccolte museali cittadine, opportunamente catalogate. Il progetto ha l’intento di preservare l'informazione e la conoscenza, evitando che nel tempo se ne perda memoria, corrispondendo all’attuale esigenza della riproducibilità digitale dei documenti, che permette di salvaguardare gli originali. Ci si propone di rendere fruibili le seguenti risorse, alcune previo eventuale restauro: il “cartulario” del Notaio Ambrosini, un importante protocollo notarile di fine Quattrocento, la “caratata”, antico estimo compilato nel 1655, alcuni fondi di pregio, gli antichi Statuti comunali risalenti all’anno 1407. Inoltre, in previsione della sostenibilità futura, si è inserito nel progetto anche l’acquisto di uno scanner ad alta definizione e di una lampada di Wood e appropriati software. In secondo luogo il progetto prevede l’attivazione dell’abbonamento ad una piattaforma digitale per la fruizione di e-book commerciali, quotidiani e riviste online e banche dati. Verranno erogati servizi innovativi ai cittadini tramite l’attivazione di nuovi strumenti come lo sviluppo di alcune applicazioni per smartphone.