I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali e dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i. L’Ente dichiara che il bene oggetto di erogazioni liberali è di interesse culturale ai sensi degli artt. 10, 12 e 13 del D.L.gs. 22 gennaio 2004, n.42 e s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio)

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

Il Castello di Foglizzo fu costruito verosimilmente fra il 1200 ed il 1300, o per meglio dire riadattato dopo il 1234 in seguito all'investitura di Pietro di Biandrate, ed ad esso si accenna esplicitamente per la prima volta nel 1329.

Il maniero venne ampliato e rimaneggiato in tempi successivi per adattarlo alle esigenze dei Conti Biandrate che lo possedevano, trasformandolo così in fastosa dimora comitale, e nel cinquecento furono realizzati i principali interventi decorativi nella sale al piano nobile, arricchendolo con soffitti a cassettoni decorati e pareti affrescate con diversi temi di particolare pregio storico-architettonico.

Il Castello fu acquistato dal Comune nel 1855 ed oggi è la sede degli uffici comunali.

Informazioni sullo stato della conservazione

Attualmente sono in atto procedure di valorizzazione del Castello di Foglizzo che prevedono il restauro delle Sale delle Grottesche e dei Trionfi poste al piano nobile.

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

Il Castello è visitabile durante le principali feste e sagre del paese, o su richiesta contattando gli uffici comunali alla mail sindaco@comune.foglizzo.to.it

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Lavori in corso

COSTO COMPLESSIVO 200.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Il restauro e il recupero delle Sale delle Grottesche e dei trionfi rientra all'interno di un progetto più vasto che mira ad un'apertura al pubblico di alcuni dei locali posti al piano nobile.