I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali e dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i. L’Ente dichiara che il bene oggetto di erogazioni liberali è di interesse culturale ai sensi degli artt. 10, 12 e 13 del D.L.gs. 22 gennaio 2004, n.42 e s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio)

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

Gli abiti e accessori oggetto del restauro sono i seguenti:

1 Abito impero Italia o Francia, inizio XIX secolo, Taffetas liseré di seta, Dono Rey, 1936

2. Abito prémaman, Italia o Francia, fine XVIII - inizio XIX secolo, Taffetas lanciato , Dono Rey, 1936

3. Abito prémaman, Italia o Francia, fine XVIII - inizio XIX secolo, Gros de Tours di seta rigato, Dono Rey, 1936

4. Abito, Italia, 1815-20, Diagonale di seta color senape, Dono Maria Corsi, 1939

5. Scarpe femminili con suole in legno articolate, Italia o Francia, primo quarto XIX secolo, Acquisizione non conosciuta

6. Ventaglio, Italia o Francia, 1810-15, Dono Adele e Eleonora Govone, 1948

7. Ventaglio, Francia (?), 1800-15, Acquisizione non documentata           

8. Ventaglio, Spagna (?), 1810-20, Lascito Ettore Mentore Pozzi, 1932    

9. Stola, Persia, 1825-50, Acquisto Villa, 1889

10. Scialle cachemire, Persia 1800-1850, Lana

 

Informazioni sullo stato della conservazione

Il restauro concerne alcuni abiti della collezione del museo, inediti e mai esposti al pubblico proprio a causa del cattivo stato di conservazione. Si tratta di pezzi rari, il cui recupero si colloca all'interno del programma di restauro, studio e valorizzazione avviato da Palazzo Madama sulla propria collezione di abbigliamento, che conta oltre 400 capi, tra cui cappelli e borse in tessuto, oltre ad accessori quali guanti, colletti e scialli in merletto, scarpe.

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

Mostra a Palazzo Madama: "VESTIRE DI FIORI. Tessuti e abiti dal XVII al XX secolo". Spazio Atelier, date da definire.       

Nel 2016 Palazzo Madama intende focalizzare l’attenzione sul tema dell’abbigliamento e della moda. Dal mese di settembre sarà fruibile sulla piattaforma Fashion di Google una scelta di abiti e accessori dalle collezioni di Palazzo Madama e sarà questa l’occasione per illustrare i progetti e le azioni del museo riguardanti questo tema.

I capi di cui si propone il restauro rientreranno in questo progetto e saranno in parallelo studiati dal punto di vista sartoriale e storico. Grazie alla piattaforma Google, le immagini e i risultati di tale lavoro avranno amplissima diffusione e accessibilità.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA CHIUSA


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 10.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Gli abiti oggetto del restauro sono i seguenti: 1. Banyan – robe de chambre. Italia o Francia, 1750-70. Taffetas ad effetto gros de Tours stampato e dipinto, gros de Tours di seta marezzato. Dono Rey 1936. Esemplare di veste maschile di uso domestico, in seta stampata e dipinta a fiori orientaleggianti. 2. Sottomarsina. Francia, metà XVIII secolo. Gros de Tours di seta laminato e broccato, tessuto di seta e tela. 3. Marsina. Italia o Francia, 1780 ca. Cannellato di seta liseré ricamato in seta, taffetas, merletto. Dono Rey, 1936. Il tessuto marrone a righine azzurre presenta lacerazioni sulle spalle e sul dorso; diffuse lacerazioni interessano anche la fodera. 4. Abito prémaman. Italia o Francia, fine XVIII - inizio XIX secolo. Taffetas lanciato. Dono Rey, 1936. L’abito risulta particolarmente interessante in quanto modello prémaman. 5. Telo. Italia o Francia, seconda metà XVII secolo. Damasco di seta broccato. Dono Pozzi 1932. Bel telo di tessuto per abbigliamento femminile, esemplificativo delle tipologie decorative a righe e fiori degli ultimi decenni del Seicento. 6. Giacca femminile. Italia, metà XVIII secolo. Damasco di seta. Acquisto Museo 1897. Bell’esempio di giacchino femminile, del tutto integro nella confezione originale. Presenta un modello molto particolare, con colletto arricciato e maniche articolate al gomito.